Scopri Barcellona

Non perderti nulla di Barcellona! Di seguito ti indichiamo i luoghi più emblematici per visitare la città in modo completo.

Sagrada Familia

Tempio della Sagrada Família

Camp nou

Camp Nou + Tour

La pedrera

La Pedrera

Casa Batlló

Casa Batlló

Park Güell

Park Güell

Tibidabo

Tibidabo

Monastir de Pedralbes

Monastero di Pedralbes

Palau Reial de Pedralbes

Palau Reial di Pedralbes

Macba

MACBA

CCCB

CCCB

Fundació Antoni Tàpies

Fundació Antoni Tàpies

CaixaForum

CaixaForum

Poble Espanyol

Poble Espanyol

MNAC

MNAC

Fundació Joan Miró

Fundació Joan Miró

Museu Marítim de Barcelona

Museu Marítim de Barcelona

Aquàrium

Aquàrium

Museu d’Història de Catalunya

Museu d'Història de Cataluña

Zoo

Zoo

Museu Olímpic i de l’Esport

Museu Olímpic i de l'Esport

Museu Egipci de Barcelona

Museu Egipci de Barcelona

Museu de l’Eròticade Barcelona

Museu de l’Eròtica de Barcelona

Museu del Modernisme Català

Museu del Modernisme Català

Museu d’Història de Barcelona

Museu d’Història de Barcelona

Museu del Disseny de Barcelona

Museu del Disseny de Barcelona

CosmoCaixa

CosmoCaixa

Museu de la Cera de Barcelona

Museu de la Cera de Barcelona

Museu d’Arqueologia de Catalunya

Museu d’Arqueologia de Cataluña

Museu Blau

Museu Blau

Born Centre Cultural

Born Centre Cultural

Palau de la Música Catalana

Palau de la Música Catalana

Torre Bellesguard

Torre Bellesguard

Tram Blau

Tramvia Blau

Nel 1882 ebbe inizio il progetto più importante di Antoni Gaudí, la costruzione di una gigantesca bibbia architettonica. Oggi questa imponente chiesa non ancora terminata è diventata un simbolo dell’architettura modernista catalana. Una volta conclusa, la Sagrada Família raggiungerà un’altezza di 173 metri!

Lasciati conquistare dall’imponente bellezza del più grande stadio europeo. Costruito nel 1957, con una capacità di 99 000 spettatori, il Camp Nou rende onore alla squadra sportiva del Barça. Visita questo tempio del calcio, scoprendone la storia nel museo dedicato alla sua squadra simbolo.

Casa Milà, popolarmente conosciuta come La Pedrera, è un'opera di Antoni Gaudí costruita tra il 1906 e il 1912, e dichiarata Patrimonio mondiale dell'Umanità dall'Unesco nel 1984.

In tutti gli spazi di questo caratteristico edificio si può percepire la fonte di ispirazione dell’architetto catalano. Nel corso della visita potrai riconoscere gli elementi naturali nella facciata e nelle decorazioni, contemplare un incantevole appartamento, per scoprire infine un mondo immaginario e sorprendente nella soffitta e sul tetto.

Quando nel 1906 ristrutturò questa casa, Antoni Gaudí seppe creare un’opera magica, ricca di fantasia e immaginazione. Nella favolosa facciata risaltano i mosaici di ceramiche policrome e cristalli brillanti, mentre sul tetto è possibile riconoscere le squame di un drago. Di fronte a questo meraviglioso edificio ogni interpretazione è possibile.

Su commissione di Eusebi Güell, Gaudí progettò quella che avrebbe dovuto essere una città giardino per l’aristocrazia, ma non raggiunse il successo sperato. Oggi quest’ambizioso progetto è diventato un sorprendente un parco pubblico, dove si possono riconoscere le forme organiche caratteristiche dell’architetto catalano. Le panchine in mosaico, la fontana del Drago e la grande sala di colonne sono alcuni dei fantasiosi elementi che caratterizzano questi giardini.

A 500 metri di altezza, potrai scoprire uno dei luoghi più emblematici di Barcellona: la montagna magica del Tibidabo. Un luna park centenario che offre divertimento per tutte le età e una vista privilegiata sulla città.

Quando si percorrono gli spazi del Monastero di Pedralbes, il tempo sembra fermarsi. Fondato nel 1326 dalla regina Elisenda di Montcada, questo convento di monache è uno dei più eleganti esempi di gotico catalano. La sua bellezza si spande per tutta la chiesa, in particolare nel chiostro centrale.

Vieni a scoprire uno dei segreti medievali meglio conservati di Barcellona.

Nel quartiere di Les Corts troviamo i classici ed eleganti giardini che circondano lo splendido Palau Reial di Pedralbes, una proprietà donata dalla famiglia Güell alla casa reale.

Al loro interno regnano la natura e la calma. Lo si può percepire passeggiando tra sculture, fontane e stagni all’ombra di una vegetazione esuberante.

Nel cuore di Barcellona, in plaça dels Àngels, possiamo trovare una delle opere di architettura contemporanea più affascinanti della città. Progettato da Richard Meier nel 1995, il MACBA è un edificio razionalista capace di unire linee curve e rette con un ottimo trattamento della luce esterna.

Entra nel museo e scopri la magnifica collezione di arte contemporanea e le interessanti mostre temporanee.

Insediatosi dal 1994 nella ex Casa della Carità, il Centro di Cultura Contemporanea di Barcellona (CCCB) è un punto di riferimento per l’attuale cultura urbana. Il suo prestigio è dovuto alla qualità delle mostre temporanee che ospita e al numeroso pubblico che lo visita.

Inoltre, lo stesso edificio è di grande fascino: nella vetrata di una delle facciate del cortile centrale è possibile ammirare il riflesso della città.

La Fundació Antoni Tàpies si trova nella ex sede della casa editrice Montaner i Simon, un edificio progettato dall’architetto Domènech i Montaner nel 1885 e che è stato il primo di tipologia industriale e stile modernista.

Attualmente, la facciata incorpora la scultura Nuvola e sedia di Tàpies. Un’interessante unione tra l’estetica funzionale modernista e l’arte contemporanea, che ne fanno una visita obbligata.

CaixaForum è il centro sociale e culturale dell’associazione ”la Caixa” ed è situato all’interno dell’ex fabbrica tessile Casaramona, esempio unico di architettura modernista opera dell’architetto Puig i Cadafalch. Visita le varie mostre organizzate dal centro, godendoti il percorso tra gli spazi ristrutturati di quest’antica fabbrica.

Il Poble Espanyol è uno delle più importanti eredità che l’Esposizione internazionale del 1929 ha lasciato in dono al Montjuïc.

Lo spazio è stata costruito con l’obiettivo di sintetizzare la ricchezza architettonica di tutta Spagna. Attualmente è teatro di attività di diversa natura e ospita più di quaranta botteghe artigiane.

Sotto l’imponente copertura del Palau Nacional de Montjuïc, il MNAC riunisce mille anni di storia artistica della Catalogna. Un percorso eccezionale, dal romanico del X secolo fino all’arte moderna del XX secolo. Un appuntamento imperdibile per tutti gli amanti delle belle arti.

La Fundació Miró ha aperto i battenti nel 1975, in un edificio di Josep Lluís Sert che si distingue per la funzionalità e la sobrietà delle forme. In questo spazio si trova la collezione più completa del pittore barcellonese.

Lasciati affascinare dall’universo artistico e dal linguaggio di Joan Miró, approfittandone per contemplare l’architettura dell’edificio. Una combinazione perfetta tra il contenuto e il continente.

Le sue imponenti sale gotiche ospitano le collezioni che illustrano la cultura marittima catalana: navi, repliche e strumenti di navigazione capaci di raccontare la relazione della Catalogna con il Mediterraneo.

Hai il coraggio di avventurarti nelle profondità marine? Immergiti nell’Aquàrium di Barcellona percorrendo un tunnel subacqueo di 80 metri, circondato da squali e altre specie, alla scoperta di uno dei maggiori acquari europei nonché il più importante sul tema del Mediterraneo, con 11 000 animali marini di 450 specie distinte.

Situato nel Palau del Mar, il Museu d’Història de Catalunya ti invita a conoscere la storia della Catalogna in modo divertente e interattivo. Durante la visita scoprirai fantastiche scenografie che narrano la storia del paese dalle origini a oggi.

Oltre 7 000 animali di 400 specie diverse ti aspettano allo Zoo di Barcellona. Vieni a scoprirle con un divertente itinerario attraverso i vari habitat. Lo Zoo offre delle strutture complete per tutta la famiglia e uno zoo infantile per i più piccoli. Trascorri una splendida giornata in famiglia!

Inaugurato nel 2007, il Museu Olímpic i de l’Esport è un pioniere in Europa. La sua avanzata tecnologia ti offrirà un percorso culturale altamente interattivo attraverso la storia dello sport e dei Giochi olimpici. Nel corso della visita al museo, conoscerai approfonditamente i vari aspetti dello sport e i benefici che ottiene chi lo pratica.

Situato nell’Eixample, il Museu Egipci ti offre l’opportunità di scoprire l’Egitto dell’epoca dei faraoni. Una collezione privata di 1 000 pezzi che ti farà conoscere la vita e le usanze degli antichi egizi. La biblioteca del museo è lo spazio ideale per soddisfare tutte le curiosità.

Il Museu de l’Eròtica ti invita ad addentrarti nell’appassionante mondo dell’erotismo da varie prospettive: letteratura, arte, storia e antropologia. Il museo offre un interessante percorso attraverso la storia della cultura erotica, esponendo una grande quantità di oggetti connessi con questa tematica.

Per le vie di Barcellona si possono ammirare molti palazzi modernisti, ma lo splendore del Modernismo andava ben oltre l’architettura. Nel Museu del Modernisme scoprirai la ricchezza e il buon gusto nell’arredamento, la scultura e la pittura nell’epoca di questo movimento artistico

Il Museu d’Història de Barcelona espone la storia della città dalle origini a oggi. La sua sede centrale, Casa Padellàs, è uno degli edifici che forma parte del complesso monumentale di plaça del Rei, nel cuore del quartiere gotico.Nel corso della visita potrai apprezzare il passato glorioso di Barcellona e contemplare le rovine della vecchia città romana nei sotterranei del museo.

Il Museu del Disseny espone in forma permanente oltre 70 000 oggetti di arte decorativa che vanno dal IV secolo fino a oggi. Questo spazio di recente creazione mette insieme collezioni di design di moda, di grafica e industriale, che in molti casi sono stati oggetti di vita quotidiana, personale e collettiva. Le originali proposte nel campo del design di vestiti e oggetti ti conquisteranno.

CosmoCaixa ha aperto i battenti nel 2004, nell’edificio precedentemente occupato dal Museu de la Ciència, un bellissimo esempio di architettura modernista progettato da Josep Domènech i Estapà.

Un luogo perfetto per scoprire i segreti della scienza senza mai annoiarsi. Tra le attrazioni si segnalano il Planetario e un grande Foresta Inondata, dove grandi e piccini si divertiranno come mai avresti immaginato.

In un vicoletto accanto alla Rambla si nasconde un edificio molto particolare, la sede del Museu de la Cera. Uno spazio misterioso ed elegante che illustra, attraverso raffinate figure di cera, i personaggi più importanti della storia dell’umanità. Lasciati affascinare dal realismo delle scenografie.

Vuoi saperne di più sull’evoluzione storica della Catalogna? Il Museu d’Arqueologia de Catalunya (MAC) è uno spazio di memoria fatto con i materiali raccolti nei siti archeologici del paese, che ci permettono di comprendere il passato e il presente.

Si trova all’interno dell’ex Palazzo delle Arti Grafiche del 1929, ed è stato fondato nel 1932. La collezione del MAC riunisce vestigia che ci aiutano a interpretare la cultura locale dalla preistoria fino all’epoca medievale.

Gli architetti svizzeri Herzog e De Meuron sono autori del più ambizioso degli edifici costruiti in occasione del Forum universale delle Culture del 2004. Una struttura blu indaco che si staglia nel punto zero dell’avinguda Diagonal, nei pressi del mare.

Il Museu Blau forma parte del Museu de Ciències Naturals e offre vari programmi e sevizi: la mostra “Pianeta Vita”; gli spazi per esposizioni temporanee; la mediateca; il Niu de Ciència, per bambini da 0 a 6 anni; e poi aule, auditorium, laboratori e un negozio.

Sotto la struttura di un emblematico mercato, troviamo i resti di una città che condensano tre secoli di storia della Catalogna. Uno spazio dove sopravvive la memoria della Barcellona del 1700 e dei fatti del 1714. Il Born Centre Cultural rappresenta un asse temporale che permette di guardare il passato per progettare il futuro.

Questo gioiello architettonico di stile modernista fu progettato da Lluis Domènech i Montaner nel 1908, e la sua visita rappresenta un vero e proprio gioco per i sensi. La copiosa decorazione della facciata e degli interni rende il Palau de la Música Catalana un edificio unico.

Costruita tra il 1900 e il 1909 da Antoni Gaudí, la Torre Bellesguard racchiude una storia intimamente legata a quella della Catalogna.

L’architetto catalano si ispirò ai fatti storici della Torre Bellesguard per creare la sua opera, un castello che mette insieme i resti di un palazzo medievale con elementi del modernismo e del gotico.

Il modo più affascinante di raggiungere il Tibidabo è con il Tramvia Blau, che risale al 1901. Superstite della vecchia linea del tram di Barcellona, con il suo percorso di 1 276 metri attraversa un quartiere residenziale di ville da sogno e appariscenti giardini. Salite e viaggiate indietro nel tempo fino alla cima del Tibidabo, dove potrete godere di una vista eccezionale su Barcellona e del verde del paesaggio circostante.

Questa pagina web utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare l’esperienza di navigazione. Puoi accettarne l’uso o rifiutarlo. Per rifiutarlo, devi configurare adeguatamente il navigatore. In caso contrario, accetti l’uso dei cookie per il fatto stesso di navigare nella nostra pagina. Informativa sui cookie